Una domenica ad Aquino parlando di #Ambiente 

Domenica 12 novembre  in Piazza San Tommaso d’Aquino ad Aquino si è svolta l’Agorà organizzata dagli attivisti del meetup locale “Aquino in movimento” in collaborazione con gli attivisti del M5S aderenti al progetto “ciociaria terra dei veleni”, per affrontare le tematiche relative al degrado ambientale, le leggi e le possibili soluzioni pratiche applicabili utilizzando mezzi alla portata di tutti.

Dopo l’introduzione degli attivisti di Aquino sul fenomeno del degrado generato dai siti delle zone industriali che non garantiscono alcun futuro sia nei confronti del patrimonio, sia nel tessuto sociale, per gli attivisti del Progetto “Ciociaria terra dei veleni” il registro tumori costituisce lo strumento migliore per cominciare ad analizzare anche dal punto di vista sanitario le statistiche dell’incidenza geolocalizzata delle patologie e le eventuali correlazioni con il territorio. 

Le segnalazioni sulle patologie ritenute in correlazione con ambienti degradati, da parte dei cittadini, sono in continua crescita, e troppo spesso raccontano storie di degrado indotto da scellerate pratiche di sfruttamento dell’ambiente per speculazione in chiave industriale.

La scienza è la risposta pratica che deve riuscire a  veicolare le giuste soluzioni, l’innovazione tesa all’abbassamento dello sfruttamento del patrimonio deve prendere campo anche nella provincia frusinate.

Non molliamo di un centimetro ed insieme continueremo a costruire quell’ idea di Mondo che ci renderà davvero competitivi.

La giornata si è conclusa con il consueto motto del gruppo urlato tutti insieme#NONCIFACCIAMOAVVELENARE 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *