Perchè noi AMIAMO la nostra TERRA!

Ebbene sì, vogliamo che si sappia che la #Ciociaria è una terra avvelenata, inquinata e sfruttata.
Ebbene sì, abbiamo paura per la nostra salute, per il nostro futuro e quello dei nostri figli.
Ebbene sì, vogliamo che si capisca cosa hanno fatto alla nostra terra e chi è stato a farlo.
Ci si accusa, (con qualche errore grammaticale) di guardare solo al lato negativo del nostro territorio e di voler oscurare le nostre peculiarità e caratteristiche che ci rendono unici in Italia e nel mondo.
Lungi da noi tutto questo, il solito disinformatore che cerca visibilità riflessa grazie ad una iniziativa che raccoglie consensi e che cerca di svegliare le coscienze per un riscatto del territorio che deve puntare alla riscoperta delle sue origini, delle sue nicchie e della sua storia.
Il nostro difetto? Pensare che parlare di turismo prima che di bonifiche e di salvaguardia del territorio sia sbagliato.
Non riusciamo a vedere la valle del Sacco percorsa da turisti prima della sua bonifica, non ci piace pensare ai percorsi natura che panorami su una valle industriale stuprata, vorremmo decantare dei nostri cibi e vini senza doverci lamentare dei fusti interrati, delle polveri sottili, delle acque velenose.
Proprio perché vediamo queste ricchezze sporcate dal profitto che siamo così incazzati!
Proprio perché conosciamo le potenzialità di un territorio unico per storia e cultura che non vogliamo vederlo ridotto in uno stato da Terra dei Fuochi.
SI insegue una industrializzazione che è stata già bocciata dalla storia!
Il ritorno ai nostri valori, ai nostri sapori, ai nostri colori, ai nostri paesi, ai nostri paesaggi dove trovare ricchezza, sviluppo ma anche futuro e sostenibilità.
Ben vengano le critiche per poterci dare lo spunto per ribadire gli ideali della nostra battaglia e per capire chi è per il nostro territorio e chi è per continuare a sfruttarlo.
Noi da tempo abbiamo deciso da che parte stare, in attesa di tutti coloro che vogliono difendere il nostro territorio e il nostro futuro, ringraziamo per le critiche e salutiamo.

15977572_1274195032656822_765896376844082047_n

 

 

 

 

 

Gruppo Ciociaria Terra dei Veleni

Comments 2

  • Era previsto nell’atto aziendale della Mastrobuono un Centro ad Anagni con laboratori nei locali vuoti per continuare a studiare e trovare soluzioni per la Valle del Sacco e con un centro di coordinamento tra Arpa e le Istituzioni regionali deputate a risolvere i problemi. Che fine ha fatto?

  • Era previsto nell’atto aziendale della Mastrobuono un Centro ad Anagni con laboratori nei locali vuoti per continuare a studiare e trovare soluzioni per la Valle del Sacco e con un centro di coordinamento tra Arpa e le Istituzioni regionali deputate a risolvere i problemi. Che fine ha fatto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *