Bonifica  Ex Marini non pervenuta.

Il 12 marzo 2016 durante la seconda tappa del nostro #velenitour, ci siamo recati insieme a Dario Tamburrano, Laura Agea (Portavoce europeo), Silvana Denicoló, Valentina Corrado (Portavoce alla Regione Lazio), Salvatore Pignalosa (Portavoce del Comune di Pomezia) Tra i vari siti tra cui  la Ex Marini di Cassino incontrandone i comitati, chiusa nel 1981 e mai bonificata in maniera definitiva.

É nata un’interrogazione regionale

http://atticrl.regione.lazio.it/interrogazioniScritte_dettaglio.aspx?id=1305

 per chiedere lo stato dell’arte della bonifica. Interrogazione a cui la Regione tramite la direzione  competente ha risposto che in seguito ad accertamenti da parte dell’A.G.l’impianto di posto sotto sequestro. Vista l’inerzia della ditta, si legge della risposta “l’amministrazione comunale nel 2006 chiede alla Regione il relativo contributo. Si arriva così ad oggi in cui l’amministrazione comunale che risulta essere stazione appaltante e soggetto responsabile del soggetto sostitutivo in danno dovrà completare le azioni previste nel progetto APQ8 finanziato. Stranamente la Regione a fine nota si giustifica dicendo che tra febbraio e marzo 2016 (la nostra tappa è stata fatta il 12 marzo!)ha avuto incontri per sollecitare  l’adempimento delle indicazioni….
Il 15 settembre gli attivisti appartenenti ad uno dei meetup locali si sono recati nuovamente presso lo stesso sito con il Portavoce Davide Barillari e purtroppo la situazione non è assolutamente migliorata.
Ci auspichiamo che si sblocchi il prima possibile

Attivisti del M5S aderenti al progetto “Ciociaria terra dei veleni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *