Mai una gioia!!

MAI UNA GIOIA (A CEPRANO) SUI RIFIUTI
La difesa del territorio dall’abbandono incontrollato dei rifiuti da parte di soggetti “ignoti” prende la strada dell’ordinanza. L’ordinanza di pulizia e ripristino dei luoghi oggetto di abbandono.
CI sentiamo di voler dire qualcosa sull’argomento. O meglio ci poniamo alcune domande sull’argomento.
In ordine:
1) la giurisprudenza in materia ha già i suoi precedenti, sentenze che hanno riconosciuto l’irrilevanza degli obblighi derivanti dalle ordinanza di rimozione dei rifiuti qualora
al proprietario del terreno o di altro diritto reale non sia imputabile l’abbandono dei rifiuti a titolo di dolo o colpa (Tar Puglia e Tar Campania solo per citarne qualcuna). Sarà efficace l’ordinanza?
2) come dovrebbe difendersi il proprietario del terreno dagli abbandoni in assenza di controlli di alcun genere e specificamente al ricorso alla tecnologia (videosorveglianza)?
3) come dovrebbe adempiere, qualora non impugni l’ordinanza, alla rimozione dato che da semplice cittadino non può trasportare i rifiuti fino all’isola ecologica?
4) può usufrurire del servizio di raccolta su prenotazione fornito dal soggetto che svolge il servizio di raccolta dei rifiuti sul territorio comunale?
5) era il caso di intervenire con l’ordinanza nei termini con i quali si è intervenuti nell’ottica di contrasto del fenomeno? (non vorremmo che i soliti deprecabili
soggetti incomincino a lanciare rifiuti al di dentro delle recinzioni e dei giardini delle abitazioni)
6) non è il caso di intraprendere una azione di lotta senza quartiere contro i soggetti che si rendono responsabili di casi di abbandono dei rifiuti?
7) chi sono i soggetti destinatari di eventuali ordinanze di rimozione dei rifiuti quando questi giacciano nei fossi e nelle sedi stradali di arterie viarie
provinciali e statali? sono mai state emesse ordinanze nei loro confronti?
8) infine, l’ordinanza sarà più producente o controproducente alla luce dei punti precedenti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *