Il 6 giugno la conferenza dei servizi regionale per un nuovo impianto di compostaggio nel territorio A.S.I. di Anagni

Il gruppo Ciociaria Terra dei Veleni in data 6 giugno sarà presente alla conferenza dei Servizi regionale per aver presentato delle osservazioni in collaborazione con Giancarlo Ceci, consulente energetico e Presidente del Comitato Alternativa Sostenibile.

Questa attività rientra nella lotta del gruppo alla tutela della Valle del Sacco, infatti il progetto presentato per l’autorizzazione regionale prevede l’ulteriore sfruttamento di una porzione di territorio della zona industriale anagnina inserita dunque nella perimetrazione del Sin di diritto.

Dopo aver aderito e promosso la lotta di tanti cittadini e comitati locali per l’approvazione delle moratorie comunali avverse alla realizzazione di ulteriori impianti ad alto impatto ambientale proprio nella zona già censita nel Sito di Interesse Nazionale Valle del Sacco, al fine di scongiurare ulteriore sfruttamento ad uso industriale del territorio ormai degradato a causa dell’inquinamento, siamo oggi ancora più convinti che lo sviluppo di ulteriori impianti ad alto impatto ambientale siano da eliminare dalle possibilità di sviluppo industriale della valle.

Dopo aver conosciuto e sensibilizzato il territorio, ci rendiamo conto che la politica locale si trova di fronte ad una scelta di inversione di obiettivi strategici, da un lato la speculazione industriale causa di incalcolabili danni alla popolazione ed al patrimonio dovuti in maggior parte all’inquinamento, dall’altro lato il futuro, la scelta più faticosa, la scelta di mettere al bando nella zona perimetrata come sito di emergenza nazionale per inquinamento industriale, tutti gli impianti ad alto impatto, per tornare a incentivare produzioni sostenibili magari rivolgendo attenzione allo sviluppo del turismo e della cultura facendo leva sul rispetto dell’ambiente della ciociaria una zona ad alto richiamo internazionale.

Naturalmente lottiamo per non farci avvelenare e ribadiremo questi principi anche nella conferenza dei servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *